laletteraturaenoi

!-

diretto da Romano Luperini

-->
icomail twitter facebook
marcella

Buon 2021. L’indice degli articoli usciti su LN nel 2019-2020

Cina-Biblioteca-1.jpg Pubblichiamo l’indice degli articoli degli ultimi due anni. Per i criteri seguiti nel redigerlo, rimandiamo all’indice del 2012-2018.

LA SCUOLA E NOI 

1) Scuola, educazione, politica

  • Rita Bortone, Se la scuola ha paura dei bulli
  • Roberto Contu, Basta (oggi) la Scuola?
  • Augusto Campagnolo, Chi ha paura dell’INVALSI?
  • Linda Cavadini, I ragazzi non stanno a guardare
  • Luisa Mirone, Volevo fare l'insegnante
  • Redazione, L’insegnante di Palermo e noi insegnanti
  • Annamaria Palmieri - Mario Ambel, La “maturità” della scuola. Un secolo di esami di Stato tra scuola, letteratura, politica, e società /1
  • Annamaria Palmieri - Mario Ambel, La “maturità” della scuola. Un secolo di esami di Stato tra scuola, letteratura, politica, e società /2
  • Annamaria Palmieri - Mario Ambel, La “maturità” della scuola. Un secolo di esami di Stato tra letteratura, politica, e società /3
  • Annamaria Palmieri - Mario Ambel, La “maturità” della scuola. Un secolo di esami di Stato tra scuola, letteratura, politica, e società /4
  • Roberto Contu, Il primo collegio di settembre
  • Luigi Spagnolo, La scuola al bivio: tra mercato e autonomia
  • Rosario Paone, Il ricatto del presente alla cultura. Intorno a due libri sulle competenze
  • Redazione, Per la mobilitazione e il senso critico degli insegnanti: manifesto per la scuola
  • Roberto Contu, Il prologo di un insegnante
  • Romano Luperini, Le leggi del mercato e la resistenza della scuola
  • Daniele Lo Vetere, La scuola, la governance, gli uomini di buona volontà dell’Intergruppo parlamentare per la sussidiarietà
  • Daniele Lo Vetere, Fine delle grandi narrazioni e teoria degli esperti: riflessioni su scuola e società nel tardo capitalismo
  • Stefano Rossetti, La forza dell'utopia. Una riflessione sull’attualità di Ivan Illich
  • Daniele Lo Vetere, Del senso comune perduto. Rivisitazione di due libri troppo fortunati: Morin, La testa ben fatta; Nussbaum, Non per profitto /1
  • Gianni Marconato, Verso nuove competenze chiave e di cittadinanza
  • Linda Cavadini, Quattro settimane di didattica a distanza alla scuola secondaria di primo grado
  • Teresa D'Errico, La scuola ai tempi del Covid-19 /5
  • Paolo Landri - Emiliano Grimaldi - Danilo Taglietti La scuola che verrà? Una mappa per prepararsi
  • Daniele Lo Vetere, Del senso comune perduto. Rivisitazione di due libri troppo fortunati: Morin, La testa ben fatta; Nussbaum, Non per profitto /2
  • Paolo Landri - Emiliano Grimaldi - Danilo Taglietti Se sulla scuola a distanza un’insegnante…
  • Luisa Mirone, Didattica a distanza: domande, retorica, burocrazia
  • Anna Angelucci, La classe è, e deve continuare ad essere, una comunità ermeneutica. Non una community
  • Linda Cavadini, Settembre, torniamo a scuola. Commenti a caldo sulle indicazioni del comitato tecnico
  • Chiara Panzieri, Scuola e pandemia: la scelta della Francia
  • Roberto Contu, La dad a scuola finita
  • Stefano Rossetti, Il piano inclinato. La scuola di settembre: architetture ideali e realtà
  • Katia Trombetta, La scuola (im)possibile
  • Alberto Bertino, Per le rime
  • Federico De Luca, Ricadute psicologiche della Dad, confini mutati e nuove identità
  • Linda Cavadini, La strana estate della scuola
  • Redazione, Un nuovo registro per una vecchia storia
  • Daniele Lo Vetere, “Caducando altresi ex tunc”, ovvero del nascondere un disastro sotto le minacce del latinorum
  • Daniele Lo Vetere, Distopie letterarie e distopie reali: dall’algoritmo della maturità inglese a The Giver, Hunger games, Divergent
  • Daniele Lo Vetere, La valutazione come gioco degli scacchi, ovvero che cosa ho imparato guardando la valutazione da una certa distanza
  • Luisa Mirone, Fritto misto di didattica
  • Roberto Contu, Sull’inerzia della classe (e l’innovazione a scuola)
  • Stefano Rossetti, Contro l’ideologia burocratica
  • Linda Cavadini, Prospettive a distanza -Di nuovo in DAD alla secondaria di primo grado
  • Alberto Bertino, À la guerre comme à la guerre. Notazioni sparse sulla distanza vista da vicino

2) Riforme, esami, curricolo

  • Stefano Rossetti, Le tracce e gli indizi. Riflessioni sugli esempi di prima prova
  • Daniele Lo Vetere, La mistica delle competenze e dell'interdisciplinarità sigillata dentro una trentina di buste. Le ultime novità sull’Esame di Stato
  • Ilaria Di Pietra - Alberto Bertino, Sotto esame
  • Emanuela Bandini, La trottola che non gira più Quale idea di letteratura nella tipologia A del nuovo Esame di Stato
  • Annamaria Palmieri, Federalismo e autonomia rinforzata: i rischi senza paracadute di una secessione dai valori della Repubblica
  • Rosaria Maietta, Divide et impera. L’autonomia differenziata
  • Giorgio Cremaschi, "Autonomia differenziata: il liberismo si fa stato". Intervista a Giorgio Cremaschi
  • Redazione, Sulla prima prova dell’Esame di Stato 2019
  • Luisa Mirone - Annalisa Nacinovich - Gabriele Cingolani, Il Mistero delle Tre Buste /1. Quando tutto ebbe inizio
  • Alberto Bertino - Claudia Correggi - Stefano Rossetti, Il Mistero delle Tre Buste /2. A colloquio
  • Studenti, Il Mistero delle Tre Buste /3. Dall'altra parte della cattedra
  • Lucia Capuana, CLIL: un grande equivoco
  • Katia Trombetta, Analisi logica insufficiente. Le piccole trappole dell'Invalsi
  • Lorenzo Giustolisi, La "riforma" dell'Istruzione professionale di Stato
  • Orsetta Innocenti, “Dov’era Gondor, quando cadeva l’Ovestfalda?”. L’esame di Stato 2020 tra retorica, simboli ed errori di calcolo
  • Michele Santulliana, Educazione civica: nonostante tutto un’opportunità

3) Percorsi didattici

  • Luisa Mirone, La riscrittura parodica a scuola
  • Alberto Bertino, D(i)ario Fo. Un percorso di ricerca (della verità) in azione
  • Gianfranco Faillaci, Da Belacqua a Falcone: tre video per leggere Dante
  • Marinella Venera Sciuto, Insegnare la catastrofe. Per una didattica della Shoah al servizio della democrazia
  • Alberto Bertino, Amor che ne la mente mi ragiona
  • Luisa Mirone, Se Lisistrata fa politica a scuola
  • Diana Dragoni, Il famoso incontro tra il cervo e lo scarafaggio
  • Linda Cavadini, Leggere i classici per l’infanzia a scuola
  • Alberto Bertino - Luisa Mirone, Strani viaggi: attraversamento e risemantizzazione dei luoghi del Furioso
  • Matteo Scarpelli, La Resistenza in Valdichiana. Insegnare italiano ai richiedenti asilo attraverso i diari dei partigiani
  • Alberto Bertino, Il vecchio capitano. Fatti, immagini e figure: Storia e storie di alfabeti fantastici
  • Roberto Contu, Insegnare l’ignoto: Tristan da Cunha
  • Linda Cavadini, Leggere e investigare poesie in classe
  • Valerio Luperini, Per “Leggere forte” a scuola
  • Monica Giansanti, 2020 Decamerone e storie in videochiamata
  • Linda Cavadini, Leggere e scrivere poesie in classe, a distanza
  • Daniele Celli - Maya Pellicciari, Abbecedario. Le parole dei ragazzi di questi mesi
  • Alberto Bertino - Stefano Rossetti, Immaginare l’impensabile. Raccontare per immagini nel tempo degli stereotipi
  • Emanuela Bandini, Tra topoi e fili rossi: un’esperienza didattica interdisciplinare
  • Luisa Mirone, Argomentare&valutare in piattaforma (ovvero non tutte le DAD vengono per nuocere)

4) Didattica della lingua e della letteratura

  • Emanuele Zinato, Gramsci critico e interprete di Dante
  • Rosaria Sardo, Chat, instagram stories, compiti in classe e test d’ingresso. Quali competenze comunicative chiediamo ai ragazzi di oggi?
  • Luisa Mirone, Il latino alle crociate
  • Linda Cavadini, Parlare di libri, parlare coi libri: il cervello che legge
  • Annamaria De Palma, L’onnipotenza dei libri di testo
  • Luisa Mirone, Elogio del tema
  • Silvia Vinante, Cambio metodo o cambio grammatica?
  • Lucia Olini - Cristina Nesi, Le tipologie A e B all'esame di stato
  • Gianfranco Faillaci, L’articolo di giornale: qualche ragione per continuare a insegnarlo
  • Luisa Mirone, Il ruolo delle narrazioni nella costruzione della memoria comune
  • Emanuela Bandini, Tutto e subito? Riflessioni post-DaD sulla didattica della scrittura
  • Claudia Correggi, CTRL+C CTRL+V (scrittura non creativa): Appunti di lettura su un libro di Kenneth Goldsmith
  • Annalisa Nacinovich, La scuola di Dante: recenti sperimentazioni e questioni annose
  • Nicolò Mineo, Dante&Me /1. Cinque domande a Nicolò Mineo
  • Loredana Chines, Dante&Me /2. Cinque domande a Loredana Chines
  • Stefano Rossetti, Pensare per scritto

5) Incontri con scrittori a scuola

  • Giovanna Cristina Vivinetto, Moderna Tiresia. Raccontare la transizione sessuale in un libro di poesie e in un incontro a scuola
  • Linda Cavadini, Prima che gridino le Pietre, manifesto contro il nuovo razzismo, un libro e un incontro in classe

L'INTERPRETAZIONE E NOI

1) Poesia

  • Fabio Magro, Il presente del passato. I Versi vissuti di Edith Bruck
  • Emanuele Zinato, Gioia e indignazione nell’ultimo Zanzotto: il progresso è scorsoio, la Lega una peste
  • Daniele Lo Vetere, Il disagio della dissomiglianza. Su Il Conoscente di Umberto Fiori
  • Andrea Donaera, La scrittura e l’apocalisse: Esecuzione dell’ultimo giorno di Lorenzo Chiuchiù
  • Alberto Bertino, L’eros negato: L’incontro. Appendice di Light verses e imitazioni, in Composita Solvantur
  • Antonella Amato, «Un’inconfondibile voce poetica»: Louise Gluck
  • Alberto Bertino, Non solo fratelli e sorelle. La forma del creato nel Cantico di Francesco

2) Critica, teoria, storia letteraria (e altra saggistica)

  • Eleonora Fortunato - Anna Angelucci, Mary Everest Boole, la scienziata vittoriana che ha ancora molto da insegnarci sulle ‘due culture’
  • Stefano Rossetti, Dove cercare il senso del mondo? Riflessioni su “The Game” di Alessandro Baricco
  • Morena Marsilio, (Ri)leggere un classico della critica letteraria /3. Weinrich, Lete
  • Raffaello Palumbo Mosca, Intorno al romanzo
  • Claudia Boscolo, Un romanzo per gli occhi. Manzoni, Caravaggio e la fabbrica del realismo di Daniela Brogi
  • Gabriele Fichera, Franco Moretti, Un paese lontano. Cinque lezioni sulla cultura americana
  • Alberto Comparini, Fra ermeneutica e percezione dello spazio. Geocritica e poesia dell'esistenza di Alberto Comparini
  • Valentino Baldi, Rileggere un classico della critica letteraria /4: Illuminismo, barocco e retorica freudiana di Francesco Orlando
  • Fabio Milazzo, Metahistory di Hayden White: Intervista a Fabio Milazzo
  • Federica Tozzi, Nuovi contributi allo studio del modernismo. Su due libri recenti
  • Flavia Marcacci, Falsi perfetti o falsi d’autore? Democrito e il pensiero che non si falsifica. Su Lettere immaginarie di Democrito alla figlia di Vincenzo Fano
  • Romano Luperini, Un libro per Ceserani: Il materiale e l’immaginario e il problema del postmoderno
  • Mario Minarda, Riposizionamenti su Moravia. Letture, dialoghi, visioni
  • Filippo Grendene, (Ri)leggere un classico della critica letteraria /5: Lukács, Saggi sul realismo
  • Chiara Fenoglio, «Il celeste confine. Leopardi e il mito moderno dell’infinito» di Alberto Folin
  • Luisa Mirone, Per Giovanni Verga. Saggi (1976-2018) di Romano Luperini
  • Claudia Boscolo, Contro l'identità italiana: sull'ultimo libro di Christian Raimo
  • Franco Fortini, Un discorso di Nenni
  • Daniele Lo Vetere, Diseguali e meritevoli. Considerazioni intorno a Mauro Boarelli, Contro l’ideologia del merito
  • Valentino Baldi, Machiavelli e la contraddizione. Figure della negazione dalla sintassi al pensiero nel VII capitolo del «Principe»
  • Ilaria De Seta, Un intellettuale corretto dalla scienza? Il personaggio-medico in Carlo Levi e Axel Munthe
  • Valentino Baldi, Come frantumi di mondi. Teoria della prosa e logica delle emozioni in Gadda
  • Jacopo Manna, Michele Rossi, Lottare per scelta. C’era una volta la Resistenza
  • Claudia Boscolo, Su Neogeografia di Matteo Meschiari
  • Demetrio Paolin, Conversazione nello Studiolo con Giorgio Agamben
  • Giulia Falistocco, Le ragioni della memoria: cosa resta della strage di Piazza Fontana
  • Martina Pazzi, Signora Bovary, coraggio pure. Cercando Emma dal romanzo di Flaubert al film di Chabrol alla rilettura di Maraini
  • Daniele Lo Vetere, Controcorrente. Su Micheal Löwy - Robert Sayre, Rivolta e malinconia. Il romanticismo contro la modernità, e Antoine Compagnon, Gli antimoderni
  • Demetrio Paolin, Note su una frase di Primo Levi
  • Martina Pazzi, Kafka e Pirandello. Nei dintorni del testo di lettere d’amore e disperazione
  • Demetrio Paolin, L’Italia di Dante. Conversazione con Giulio Ferroni
  • Alberto Bertino, Se volessi un’altra volta… A proposito di Pier Vincenzo Mengaldo, I chiusi inchiostri. Scritti su Franco Fortini
  • Carmela D Angelo, Magrelli sportivo
  • Stefano Rossetti, Al posto di un altro. Un libro sul viaggio nel tempo, e sulla scoperta di se stessi
  • Simone Ghelli, Fuori cornice: tra scrittura e immagine. Rousseau le Douanier, un fanciullo nella giungla
  • Romano Luperini, Il tempo dell'utopia. Intervista su Fortini
  • Stefano Rossetti, La vita è bella? Un saggio sul mercato della felicità
  • Luisa Mirone, Per un dizionario critico della letteratura italiana contemporanea
  • Simone Ghelli, Fuori cornice: tra scrittura e immagine. Non solo d'arte si vive
  • Romano Luperini, Il tempo dell’impegno: Sebastiano Timpanaro intellettuale militante
  • Luisa Mirone, Una storia avventurosa: per Dante di Alberto Casadei
  • Emanuele Zinato, Rileggere un classico della critica /6: Eros e civiltà di Herbert Marcuse
  • Chiara Fenoglio, Rinnovare la letteratura per fondare una nazione: una morale politica?
  • Carmela D Angelo, La letteratura sportiva: un approccio critico
  • Sara Luchetta, Dalla baita al ciliegio. La montagna nella narrativa di Mario Rigoni Stern 

3) Narrativa (e graphic novel)

  • Claudia Mizzotti, Proletkult: il romanzo russo come non lo avreste mai immaginato
  • Isacco Boldini, Attraverso la maschera del saldatore: il caso Moro ne Il tempo materiale di Giorgio Vasta
  • Alessandra Zangrandi, Lettura di un capitolo di Danubio (Mauthausen, sezione III, capitolo 6)
  • Gabriele Fichera, Eterni duellanti: immagine contra scrittura. Su Alessandra Sarchi, La felicità delle immagini il peso delle parole
  • Valentino Baldi, Cuori strappati e teste mozzate: emozioni e oggetti parziali nella IV giornata del Decameron
  • Giovanni Falaschi, Il mio incontro con Italo Calvino
  • Luisa Mirone, Perché leggere Con gli occhi chiusi di Federigo Tozzi
  • Antonio Galetta, L’abusivo di Antonio Franchini tra autoreferenzialità postmoderna e ritorno al reale
  • Marta Baiocchi, Da Cento micron a In utero: romanzo e divulgazione scientifica. Intervista a Marta Baiocchi
  • Luisa Mirone, Per una rilettura di Giovani di Federigo Tozzi
  • Katia Trombetta, «Riscrivere» il massacro di Alatri. Daniele Vicari, Emanuele nella battaglia

4) Scuola e didattica della letteratura

  • Emanuele Zinato, Per una didattica storiografica reattiva all’arroganza: contronarrazioni dall’Etiopia a Guernica
  • Rita Bortone, Dalla tragedia greca all’educazione alla cittadinanza. Intervista a Marta Cartabia e Luciano Violante su “Giustizia e mito”
  • Alberto Bertino - Stefano Rossetti, La scuola non è fiction. Racconto video senza autonomia rinforzata
  • Alberto Bertino, Del principe e delle lettere. Recensione ad Alzare lo sguardo di Susanna Tamaro
  • Luisa Mirone, Le voci di dentro
  • Felice Rappazzo, La letteratura al tempo del coronavirus. I classici da rileggere a scuola (e non solo). Antigone di Sofocle, un frammento
  • Claudia Correggi, Piccola petizione per inserire Arbasino nel canone scolastico
  • Luisa Mirone, Le forme brevi della narrativa

5) Musica, cinema, serie tv

  • Katia Trombetta, Joker, la violenza irredenta di una civiltà impotente
  • Flavia Marcacci, Marriage story, o del raccontare una separazione
  • Linda Cavadini, Dieci anni e scegliere Hitler per amico. Note a margine alla visione di Jo Jo Rabbit
  • Emanuele Zinato, Villetta con ospiti: un’allegoria nazionale e popolare
  • Stefano Rossetti, Eroi, narcisi, clienti. Riflessioni psicolinguistiche sull’immaginario pubblicitario, ai tempi del virus

6) Attualità

  • Romano Luperini, La scrittura democratica
  • Romano Luperini, Breve nota su Baricco
  • Paolo Costa, Dialogo con Paolo Costa su secolarizzazione e modernità
  • Claudia Boscolo, Il romanzo come risposta alla catastrofe: una lettura de “La grande cecità” di Amitav Ghosh
  • Romano Luperini, Marginalità e piccole patrie in Rigoni Stern e oggi
  • Romano Luperini, Scrivere: un antidoto al narcisismo

LA SCRITTURA E NOI

1) Testi editi e inediti; riflessioni autobiografiche; autocommenti di poeti

  • Valerio Magrelli, Le cavie. Una selezione d’autore di poesie di Valerio Magrelli
  • Demetrio Paolin, La critica letteraria come dono e discorso
  • Romano Luperini, Il critico e il "significato per noi"
  • Morena Marsilio, Su classifiche di qualità e giudizio di valore: i compiti della critica
  • Katia Trombetta, Se il migrante diventa ostile. Da Torre Maura al Mediterraneo la realtà che dimentichiamo di ascoltare
  • Demetrio Paolin, La critica come "discorso sull'umano". La risposta di Demetrio Paolin
  • Matteo B. Bianchi - Giorgio Vasta, Anteprima dal “Nuovo dizionario affettivo della lingua italiana”
  • Giulio Milani, La collana Wildworld e la realtà possibile
  • Felice Rappazzo, Brano da Lestrigonia
  • Michele Santulliana, Fuga da Lipari. L’incredibile evasione di Lussu, Nitti e Rosselli quel sabato 27 luglio 1929
  • Demetrio Paolin, Anne Frank, una ipotesi
  • Giulio Milani, L’agente letterario sì o no?
  • Valerio Magrelli, Magrelli e il commissario
  • Stefano Dal Bianco, Una nuova edizione di Ritorno a Planaval
  • Alessandro Tamburini, Le parole sepolte. La comunicazione ai tempi del covid-19
  • Simone Ghelli, Nell'intercapedine
  • Demetrio Paolin, Non abbiamo avuto la primavera
  • Storie della grande estinzione
  • Demetrio Paolin, E se non fosse creativa, ma letteratura?
  • Roberto Contu, Jacopone da Todi, lo scandalo del Natale

2) Recensioni e profili d’autore

  • Claudia Mizzotti, Tra Francia e Algeria, seguendo il torrente della Storia: L’arte di perdere di Alice Zeniter
  • Morena Marsilio, Una damnatio memoriae familiare e il suo salvataggio dall’oblio. La ragazza cancellata di Bart Van Es
  • Damiano Frasca, «La poesia vanta un potere terapeutico»: Dolore minimo, Giovanna Cristina Vivinetto
  • Marianna Marrucci, Ce la faremo. Per Nanni Balestrini
  • Claudia Mizzotti, “Ogni cosa è duplice: ha una faccia buona e una cattiva” David Diop, Fratelli d’anima
  • Marianna Marrucci, I modi della poesia italiana nel Duemila: un tentativo di avvicinamento
  • Alberto Bertino, Su Lux di Eleonora Marangoni
  • Luisa Mirone, Il gioco del rovescio. Su Racconti italiani scelti e introdotti da Jhumpa Lahiri
  • Redazione, Vagabondare tra i libri
  • Alberto Bertino, Un estraneo dentro: il tarlo della verità. Recensione a Di chi è questo cuore di Mauro Covacich
  • Katia Trombetta, Franco Arminio, la poesia come unica politica possibile
  • Demetrio Paolin, Roberto Calasso, Libro di tutti i libri. Appunti di lettura
  • Maria Antonietta Ferraloro, Il Gattopardo raccontato a mia figlia e l’arcipelago incantato delle grandi storie
  • Luisa Mirone, Risalire e ridiscendere i Tre piani di Eshkol Nevo
  • Marianna Marrucci, I modi della poesia italiana del Duemila: la rete della madre Commento a e-mother di Elisa Biagini
  • Demetrio Paolin, Ferruccio Parazzoli, Happy hour. Appunti di lettura
  • Morena Marsilio, Laura Pariani, Lo sguardo dal basso della Bambina Senzapaura
  • Morena Marsilio, Il giorno mangia la notte: la Milano tesa di Silvia Bottani
  • Morena Marsilio, Villalta - L’apprendista, dalla sacrestia uno sguardo sul mondo
  • Morena Marsilio, Forme d’amore improvviso: Almarina di Valeria Parrella
  • Luisa Mirone, Ecco il vaccino: Filastrocche in cielo e in terra di Gianni Rodari
  • Federica Tozzi, Pubblico e privato in L'Evento di Annie Ernaux
  • Antonella Amato, La ricostruzione di un’identità: Febbre di Jonathan Bazzi
  • Redazione, Consigli di lettura per l’estate 2020 della redazione di La letteratura e noi /1
  • Redazione, Consigli di lettura per l’estate 2020 della redazione di La letteratura e noi /2
  • Demetrio Paolin, Appunti di lettura, Lontano da Roma di Pablo Montoya
  • Claudia Boscolo, Sospesi tra la norma sociale e Miyazaki. Su Tiziano Scarpa, La penultima magia
  • Antonella Amato, «La poesia non si addice alla vita normale»: il memoir di Renzo Paris per Amelia Rosselli
  • Marco Ambra, Parlar chiaro e sette tuo! Recensione a Nel girone dei bestemmiatori. Una commedia operaia
  • Luigi Matt, Nostalgia dell’apocalisse: il prevedibile Reality di Giuseppe Genna
  • Luisa Mirone, Al centro del mondo. Sull’ultimo romanzo di Alessio Torino
  • Gabriele Cingolani, Un desiderio assoluto di bene. Su Kolja di Giulia Corsalini
  • Valentina Sturli, Un capolavoro sconosciuto? Su Mille esempi di cani smarriti di Daniela Ranieri

3) Interviste

  • Maria Borio, Su Trasparenza. In dialogo con Maria Borio

4) Serie

a) Perché leggere

  • Luisa Mirone, Perchè leggere (e vedere) Napoli milionaria! di Eduardo De Filippo
  • Romano Luperini, Perché leggere Cecità di Saramago: il realismo dell’allegoria
  • Carlo Seravalli, Rileggere Stanisław Lem. Solaris, ovvero le angosce della civiltà della scienza
  • Morena Marsilio, Perché leggere “A me puoi dirlo” di Catherine Lacey
  • Luisa Mirone, Perché (ri)leggere Bestie di Federigo Tozzi
  • Morena Marsilio, Perché leggere Il bambino nascosto di Roberto Andò
  • Morena Marsilio, Perché leggere “Il cuore non si vede” di Chiara Valerio
  • Alberto Bertino, Perché leggere Il levitatore di Adriàn N. Bravi
  • Morena Marsilio, Perché leggere La città sommersa di Marta Barone
  • Emanuele Zinato, Perché leggere Il lanciatore di giavellotto di Paolo Volponi
  • Luisa Mirone, Perché leggere Il mare non bagna Napoli di Anna Maria Ortese
  • Carlo Seravalli, Rileggere Stanisław Lem /2. Il poliziotto e lo scienziato: L’indagine
  • Linda Cavadini, Perché leggere “I racconti del Pacifico” di Jack London
  • Federica Tozzi, Perché leggere La linea del colore di Igiaba Scego
  • Luisa Mirone, Perché leggere Althénopis di Fabrizia Ramondino
  • Luisa Mirone, Perchè leggere La scatola nera di Amos Oz

b) Letteratura per giovani adulti (continuazione)

  • Antonio Ferrara, Letteratura per giovani adulti /6. Intervista ad Antonio Ferrara
  • Benedetta Bonfiglioli, Letteratura per giovani adulti /7. Intervista a Benedetta Bonfiglioli
  • Letteratura per giovani adulti /8. Intervista a Paola Predicatori
  • Celia Rees, Letteratura per giovani adulti /9. Intervista a Celia Rees
  • Stefania Gatti, Letteratura per giovani adulti /10. Intervista a Stefania Gatti
  • Marie-Aude Murail, Letteratura per giovani adulti /11. Intervista a Marie-Aude Murail
  • Carlo Greppi, Letteratura per giovani adulti /12. Intervista a Carlo Greppi
  • Grazia Gotti, Letteratura per giovani adulti. Un Bilancio

c) Storia della mia copertina (continuazione)

  • Vanni Santoni, Storia della mia copertina: I fratelli Michelangelo

d) Il mestiere del traduttore

  • Bruno Berni, La traduzione: il come e i perché
  • Fabrizio Coppola, Il mestiere del tradurre /9: tradurre Alt/America di David Neiwert
  • Giuseppe Girimonti Greco - Ezio Sinigaglia, Il mestiere del traduttore /8: Il traduttore alle prese con l’Autore Reticente: appunti su Leviatano o L’inutile traversata e altri racconti dell'inquietudine di Julien Green
  • Antonio Bibbò, Il mestiere del traduttore /7. Antonio Bibbò: Tradurre il joyciano Pound
  • Alessandra Sarchi, Il mestiere del traduttore/6. Alessandra Sarchi: Tradurre Annie Proulx
  • Alberto Cristofori, Il mestiere del traduttore/ 5. Alberto Cristofori: Tradurre è impegno civile
  • Daniele Petruccioli, Le meraviglie del possibile. Tradurre Annalena McAfee
  • Ilaria Piperno, Il mestiere del traduttore /4. Ilaria Piperno
  • Maria Baiocchi, Il mestiere del traduttore /3. Maria Baiocchi
  • Il mestiere del traduttore /2. Stefano Valenti
  • Bruno Arpaia, Il mestiere del traduttore /1. Bruno Arpaia

e) Inchiesta Librerie indipendenti

  • Libreria Nina. Inchiesta Librerie Indipendenti /1
  • Libreria Mannaggia (Perugia)- Inchiesta Librerie Indipendenti /2
  • Librerie Prampolini e Vicolo Stretto (Catania). Inchiesta Librerie Indipendenti /3
  • Libreria Pangea (Padova) - Inchiesta Librerie Indipendenti /4

IL PRESENTE E NOI           

  • Romano Luperini, La pagella del ragazzo africano
  • Linda Cavadini, Ragazzi cattivi. Riflessioni a margine di un fatto di cronaca locale
  • Daniele Lo Vetere, Meditazioni su Greta
  • Filippo Grendene, «Non si fa politica in classe»
  • Redazione, Comunicato sul Salone internazionale del libro di Torino
  • Paolo Costa, L'opportunità dell'antifascismo
  • Romano Luperini, Una minaccia per tutti noi, insegnanti e non
  • Katia Trombetta, Il bluff dell'uomo forte: sui fatti di Palermo non decide Salvini
  • Massimiliano Tortora, La metà del mio sangue è jugoslava: per la collega Rosa Maria Dell’Aria
  • Roberto Contu, Le telecamere a scuola e mio zio
  • Romano Luperini, Dopo le elezioni
  • Daniele Lo Vetere, Io le telecamere di sorveglianza le voglio
  • Daniele Lo Vetere, Una precisazione e qualche riflessione intorno al mio intervento sulle telecamere
  • Redazione, Migrare è vivere
  • Mariano Sciacca, Le indagini della procura di Perugia: associazionismo giudiziario e ruolo della magistratura
  • Romano Luperini, Per Camilleri, intellettuale militante
  • Katia Trombetta, Racconti di intolleranza nei temi degli studenti delle medie
  • Daniela Palumbo, La Memoria e le anime morte
  • Romano Luperini, Su Harold Bloom
  • Emanuele Zinato, Su Harold Bloom /2
  • Alberto Bertino, Trentanove cadaveri + tre
  • Redazione, Solidarietà alla libreria «La pecora elettrica», si può combattere a colpi di poesia
  • Silvia Majorana, Le nuove sfide della cultura: numeri, pubblici e audience development
  • Patrizia Tabacchini, La classe degli altri
  • Alberto Bertino, Sebben che siam sardine…
  • Luisa Mirone - Romano Luperini, Lettere dal mar delle sardine
  • Fabio Rossi - Beppe Corlito, Le sardine: due lettere da Messina e Grosseto
  • Massimiliano Tortora, La necessità di dire l'ovvio
  • Valeria Pinto, Per una critica (non costruttiva) della valutazione reloaded
  • Linda Cavadini, Risvegliarsi in zona gialla
  • Michele Santuliana, Letteratura: sfida al caos
  • Felice Rappazzo, La scuola ai tempi del Covid-19 /1
  • Giovanni Pannacci, La scuola ai tempi del Covid-19 /2
  • Monica Giansanti, La scuola ai tempi del Covid-19 /3
  • Romano Luperini, La scuola ai tempi del Covid-19 /4
  • Daniele Lo Vetere, Più pudore e meno intempestività, per favore. Lettera al Sole24ore
  • Elisabetta Grisendi, La scuola ai tempi del Covid-19 /6
  • Emanuela Bandini, La scuola ai tempi del Covid-19 /7
  • Romano Luperini, Natura e civiltà: Leopardi e il corona virus
  • Beppe Corlito, La scuola ai tempi del Covid-19 /8
  • Emanuele Zinato, “Finalmente!” Dialogo postepidemico semiserio fra colleghi di dipartimento
  • Vittoria Foti, Perché leggere e ricordare Luis Sepúlveda
  • Daniele Lo Vetere, Chiedi chi erano i Beatles: divagazione su scuola e memoria
  • Romano Luperini, In morte di un amico, Pierino Manni
  • Roberto Contu, Duemilaventi Novecento
  • Stefano Rossetti, Apocalittici, integrati, insegnanti. Promesse e timori nella nuova stagione della scuola digitale
  • Silvia Pareschi, Presunzione di colpa
  • Maria Anna Mariani, Sul buon uso dell’hashtag
  • Romano Luperini, Rovesciare il tavolo: sul “trigger warning” e sull’ambiguità dei prodotti estetici
  • Romano Luperini - Emanuele Zinato, Sul Colibrì di Veronesi
  • Daniele Lo Vetere, La storia non è magistra di niente che ci riguardi, ne siamo pure un po’ vittime e la colpa è degli altri
  • Linda Cavadini, Como, due preti, i poveri e una città
  • Daniele Lo Vetere, Il dilemma, però, è politico. Considerazioni su The social dilemma
  • Romano Luperini, Suarez e il linguaggio dei professori di Perugia
  • Daniele Lo Vetere, Se vi sembra accettabile dire “se sei in quarantena, niente concorso”
  • Daniele Lo Vetere, Sulla morte di Samuel Paty, 16 ottobre 2020
  • Gruppo docenti delle Marche, «L’italia ripudia la guerra». Un gruppo di insegnanti risponde al messaggio del direttore dell’USR delle Marche
  • Romano Luperini, Pensierino di Natale
  • Romano Luperini in dialogo con Riccardo Castellana 

Stampa

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna